CHE COSA È L’ETICA
13 novembre 2019

CHE COSA È L’ETICA?

Oggi più che mai, il termine etica ricorre con buona frequenza nelle espressioni di molte realtà aziendali, scientifiche e anche individuali, con l’intento di evidenziare un orientamento distintivo della propria attività. Ma che cosa è l’etica, effettivamente? Spesso il termine si sovrappone a quello di morale suscitando reazioni di aperta diffidenza, cinismo e sarcasmo da parte di molti.

 

Un esercizio molto utile alla comprensione di concetti complessi, è quello di accedere alla saggezza di chi ci ha preceduto. Lo facevamo da piccoli sfruttando il sapere e l’esperienza dei nostri nonni. Possiamo continuare a farlo da adulti utilizzando la ricerca etimologica di parole che racchiudono in se stesse tutta l’esperienza e la conoscenza dei nostri predecessori.

 

Il termine etica deriva dal greco antico ethos.

Il termine etica deriva dal greco antico ethos. Il significato assunto fin dalle origini è quello di studio dei costumi, delle pratiche umane e dei comportamenti, sia individuali che collettivi. Nel corso dei secoli si sovrapposto e confuso nell’uso popolare con il concetto di morale, ovvero l’insieme dei valori e dei principi in virtù dei quali un individuo e la collettività il proprio orientamento di pensiero.

 

L’etica, in linea di principio ne dovrebbe essere una diretta emanazione, ma in realtà si tratta di due aspetti che possono essere anche disgiunti tra loro.

Come è possibile separarli se uno dovrebbe essere emanazione dell’altro? Orientamento di pensiero e di azione possono essere divisi in quanto la morale rappresenta la ricerca teorica di valori universali non necessariamente contestualizzati, mentre l’etica svolge più concretamente una funzione prescrittiva la cui misura è data dalla generazione di valore collettivo condiviso.

 

E’ possibile dunque che un uomo posso comportarsi in modo difforme dai propri valori morali? Un esempio potrebbe essere rappresentato dalla guerra. Ci sono stati milioni di uomini che tra i loro valori avevano il rispetto della vita umana e ciononostante hanno combattuto per il bene collettivo e personale che chiamiamo libertà. Potrebbe sembrare estremo come esempio ma in realtà se ne possono trovare tanti altri, come quello di un genitore che sacrifica un proprio valore per il bene di una comunità più ristretta che chiama  famiglia.